Una descrizione dei principali giochi di ruolo che esistono nel web da world of warcraft a warhammer online.
Open Eye realizzazione siti web info@open-eye.it

Giochi di ruolo online

Da quando internet è stato inventato è passato molto poco tempo prima che venisse utilizzato per i giochi di ruolo online: le prime chat furono ben presto utilizzate per organizzare partite di D&D o altri giochi di ruolo online e con l'andare avanti della tecnologia, di pari passo è andata l'evoluzione dell'aspetto videoludico della Rete.

In questo articolo andremo ad analizzare i principali giochi di ruolo online presenti al momento: partiremo da Ultima Online, uno dei primi giochi di ruolo online ad utilizzare una grafica invece del testo ed ad essere diffuso in tutto il mondo per finire con Warhammer online, uno degli ultimi nati nel panorama dei giochi di ruolo online, passando ovviamente per World of warcraft, il primo a rivoluzionare il genere.

Giochi di ruolo online – Ultima online

Come dicevamo nell'introduzione, Ultima Online è stato uno dei primissimi giochi di ruolo online a spopolare in tutto il mondo, grazie alla grafica innovativa per l'epoca ma sopratutto per la sua estrema configurabilità.
Nato nel 1997 ha da subito colpito l'attenzione dei più attenti al panorama dei giochi di ruolo online in quanto permetteva di creare “in casa” degli shard, ovvero dei server locali con uno sforzo davvero molto esiguo.
Sebbene la creazione di questi server indipendenti non sia mai stata incoraggiata dalla Origin System (software house creatrice del gioco) prima e dalla Electronics Art successivamente, è anche vero che dopo quasi 15 anni dalla nascita del gioco nessuno shard “privato” è mai stato perseguito penalmente e, anzi, questi continuano a nascere: la creazione di shard privati forniva molta pubblicità ai giochi di ruolo online e, per riflesso, anche alla casa “madre”.
Anche in Italia il panorama degli shards è molto vivo, sopratutto quelli che assicurano un'ottima qualità di gioco di ruolo online; punto di riferimento per gli amanti del più antico ma sempre vivo tra i giochi di ruolo online è senza dubbio uoshards.it (www.uoshards.it) che in questo momento propone lo shard di Faerun's Legends ( www.faerunslegends.it ) come il miglior shard italiano per chi ama i giochi di ruolo online e desidera provare Ultima Online.

Giochi di ruolo online – World of Warcraft


Film di george clooney

World of Warcraft è al momento senza dubbio quello che tra i giochi di ruolo online vanta il maggior numero di iscritti: pubblicato nel novembre del 2004 dalla Blizzard ha immediatamente scritto un nuovo capitolo nel panorama mondiale dei giochi di ruolo online, superando ben presto i 12 milioni di account attivi.
L'ambientazione del gioco è quella del mondo di Wacraft, che la Blizzard ha inventato con i giochi omonimi ed ha avuto la prontezza di portare nel principale dei suoi giochi di ruolo online. Diversamente da Ultima Online, l'ambientazione di World of Warcraft è unica nel mondo dei giochi di ruolo online, proprio perchè di proprietà esclusiva della Blizzard e perchè non si ispira ad altri fonti esterne.
Va senza dubbio menzionato l'aspetto grafico del gioco che per moltissimi versi è stato quello che ha reso questo gioco il più importante dei giochi di ruolo online: avendo realizzato il motore completamente da zero, la Blizzard ha avuto la lungimiranza di realizzare un sistema che permettesse l'utilizzo di questo gioco anche per computer relativamente “vecchi”, andando in controtendenza rispetto alla moda degli altri sviluppatori non solo di giochi di ruolo online di realizzare giochi solo per gli ultimi ritrovati della tecnica; grazie alla “scalabilità” del proprio motore grafico, chi non può permettersi computer potenti può comunque giocare al più diffuso dei giochi di ruolo online, mentre chi ha a disposizione mezzi più recenti può godersi dei livelli di dettaglio e qualità grafica decisamente sopra la media del panorama dei giochi di ruolo online.

Giochi di ruolo online – Dungeons and Dragons Online

Nel panorama dei giochi di ruolo online non poteva certo mancare quello che a tutti gli effetti è il più famoso dei giochi di ruolo, ovvero Dungeons and Dragons.
Avendo capito già nel 2006 il ruolo che i giochi di ruolo online stavano assumendo nel panorama internazionale, la software house Turbine ha deciso di ampliare il il proprio parco di giochi di ruolo online acquistando i diritti della Wizards of the Coasts e pubblicando una versione di Dungeons and Dragons ambientato nell'ambientazione di Eberron.
All'inizio della storia di questo che si proponeva come una rivoluzione dei giochi di ruolo online, la casa di produzione aveva optato per il permettere la creazione di un account di prova a tempo limitato, seguendo l'esempio del più importante dei giochi di ruolo online, ovvero World of Warcraft. Tuttavia, le differenze tecniche con il “fratello maggiore” e una certa diffidenza iniziale, hanno portato la Tribe a differenziarsi dalla maggioranza dei giochi di ruolo online (e non solo di quelli di cui abbiamo parlato) e permettere ai giocatori di avere un account gratuito quasi identico ad un account a pagamento; l'unica differenza rispetto ad un account premium (previsto in quasi tutti i giochi di ruolo online) è la possibilità di accedere ad alcune classi o classi di prestigio.
Nonostante la cassa di risonanza dovuta al nome, però, Dungeon's and Dragons non spicca certo tra tutti i vari giochi di ruolo online, probabilmente per le grosse differenze tra la versione cartacea e la versione online.

Giochi di ruolo online – Warhammer Online

Dopo l'input lanciato dalla Blizzard, molte altre case si sono accorte che il mondo dei giochi di ruolo online è molto redditizio ed hanno cominciato a sviluppare giochi di ruolo online appoggiandosi a mondi di “background” molto famosi, nella speranza di poter attirare un'utenza numerosa.
Come il nome stesso suggerisce, Warhammer Online è ovviamente basato sull'universo del gioco da battaglia fantasy Warhammer; come molti giochi di ruolo online, anche questo prova a copiare il proprio corrispettivo da tavola e riporta le razze con le relative classi (o archetipi, come vengono chiamate nel gioco) con le relative abilità, oltre a provare a riportare quello che è lo spirito del gioco: la lotta tra le due fazioni di giocatori piuttosto che quella tra il giocatore e l'intelligenza artificiale, ovvero si predilige il PvP (player versus player) piuttosto che il PvM (player versus monster).
Tuttavia, esattamente come la maggior parte dei giochi di ruolo online che hanno provato a cambiare quello che era nato come un gioco strategico da tavola in un corrispettivo PvP online, si può dire che anche in questo caso la missione sia fallita: difficilmente i giochi di ruolo online hanno lo stesso pubblico di chi ha scelto lo strategico da tavola.
Dopo un primo tempo in cui la Mythic aveva provato a seguire l'impostazione commerciale della Blizzard in merito di giochi di ruolo online proponendo un account gratuito temporaneo per invogliare i giocatori, recentemente ha cambiato strategia, togliendo ogni limite all'accesso gratuito ai propri giochi di ruolo online, ma preferendo impostare dei limiti sul livello raggiungibile ed a determinate caratteristiche del gioco.