Tipologie di integratori energetici ed alimentari per sportivi e per persone che hanno bisogno di vitamine e sali minerali.
Open Eye realizzazione siti web info@open-eye.it

INTEGRATORI ENERGETICI ED ALIMENTARI PER SPORTIVI

Al giorno d’oggi tutte le nostre abitudini e i nostri costumi sono cambiati, è normale che anche nel campo dell’alimentazione siano avvenuti notevoli cambiamenti. In generale gli integratori alimentari sono utilizzati per sopperire ad un regime alimentare squilibrato, per arrivare in fretta ad ottenere i risultati che vogliamo, per dimagrire o per recuperare rapidamente subito dopo un allenamento pesante. Questi prodotti, ci chiediamo, sono veramente efficaci? Fanno bene o fanno male? Vediamo di rispondere alle domande tipiche sugli integratori energetici ed alimentari per sportivi qui di seguito. Fanno parte degli integratori energetici ed alimentari per sportivi prodotti costituiti da componenti nutrizionali specifici, como ad esempio le vitamine ed i minerali, ma anche una serie di prodotti vegetali come le cosidette “erbe” e i derivati (pappa reale, propoli, etc.). Venduti e distribuiti sotto forma di tavolette, pasticche, in forma liquida o il polvere, sempre in quantità strettamente misurate in modo da massimizzarne l’effetto, gli integratori energetici ed alimentari per sportivi rispondono a richieste nutrizionali specifiche o a fisiologie particolari. Rappresentando una fonte concentrata di sostanze nutrienti gli integratori energetici ed alimentari per sportivi vanno a formare un “complemento” alla dieta, non a sostituire il cibo vero e proprio. Lo stesso ministero della salute spiega infatti che la funzione principale degli integratori energetici ed alimentari per sportivi è quella di ottimizzare gli apporti nutrizionali, fornire sostanze di interesse nutrizionale ad effetto protettivo o trofico e migliorare il metabolismo e le funzioni fisiologiche dell’organismo. Bisogna quindi fare attenzione, le sostanze devono essere infatti somministrate in linea con precise indicazioni, sia per quanto riguarda la composizione che la assunzione. Sul sito del Ministero della salute è possibile consultare l’elenco delle leggi e dei decreti attuati in questo campo fino al 30 luglio 2004. Quest’ultimo dice infatti che tutti gli integratori energetici ed alimentari per sportivi che finiscono sul mercato devono essere etichettati (sia che siano singoli o combinati). Il decreto impone anche che sull’etichetta sia elencato un dosaggio preciso di quello che è contenuto nella confezione, soprattutto se stiamo parlando di sostanze vegetali, utilizzate spesso in modo eccessivo e superficiale grazie all’idea collettiva che una sostanza essendo “naturale” non possa essere dannosa. E’ fondamentale fare attenzione ad un attento dosaggio, questa precauzione limita possibili controindicazioni o addirittura danni alla salute. Inoltre il decreto amministrativo sancisce che l’etichetta non debba contenere messaggi che facciano pensare al consumatore il prodotto come una cura miracolosa, ce che il integratori energetici ed alimentari per sportivi sia essenziale e necessario anche in presenza di una dieta equilibrata e variata.

INTEGRATORI ENERGETICI ED ALIMENTARI PER SPORTIVI – Attività sportiva

Concentramoci adesso sulla tipologia più specifica, atta principalmente all’attività sportiva. Gli integratori energetici ed alimentari per sportivi sono utilissimi in particolari allenamenti di endurance e nel caso specifico di sport aerobici. Il nostro corpo usa tutti i lipidi presenti in esso come fonte di energia: ogni grammo ci da all’incirca 9 calorie di energia. Uno sportivo possiede circa il 15% di grasso corporeo, ne utilizza il 12% come riserva energetica. Il rimanente 3% è quello essenziale, agisce infatti come isolante e ammortizzante per tutti gli organi vitali. Facendo due calcoli quindi il 12% di riserva energetica di un atleta di 80 chili, con (come detto sopra) il 15% di massa grassa, equivale a 75mila calorie, che equivale all’energia per correre 240km. Possiamo notare che è molto di più di quando ha bisogno per lo sport. Confrontando questo con lo zucchero sotto forma di glicogeno, l’altra fonte di energia presente nel nostro corpo. Prendendo in considerazione lo stesso atleta, i suoi 450g di riserva di glicogeno e 4 calorie al grammo equivalgono solamente a 1800 cal. Notiamo che questa quantità è appena sufficiente per correre 32km. Quindi la fonte di energia limitante per l’esercizio fisico non è mai il grasso, ma lo zucchero. Ecco perché è necessario assumerli in determinate forme con gli integratori energetici ed alimentari per sportivi.

INTEGRATORI ENERGETICI ED ALIMENTARI PER SPORTIVI – Carboidrati, questi sconosciuti.

Concentriamo il discorso adesso sui carboidrati e su come questi vengano ad inserirsi negli integratori energetici ed alimentari per sportivi. I carboidrati hanno essenzialmente una funzione energetica. Sostanzialmente quindi, quando l’organismo necessità di energia, le sostanze che prima vengono utilizzate sono gli zuccheri, vengono metabolizzati e digeriti per ottenere energia. Essi sono costituiti da combinazioni di carbonio, idrogeno e ossigeno. Vediamoli nel particolare. I carboidrati vengono distinti in monosaccaridi (o altrimenti chiamati zuccheri semplici, come ad esempio il glucosio, il fruttosio e il galattosio), in disaccaridi (composti da 2 molecole semplici, prendiamo per esempio il caso del saccarosio, unione di glucosio e fruttosio) e in polisaccaridi (composti da tante molecole semplici). Negli integratori energetici ed alimentari per sportivi, amidi, malto destrine, glicogeno, ecc. , esprimono un esempio chiaro di queste sostanze. La cosa che interessa ad uno sportivo è la capacità degli zuccheri semplici di fornire energia immediata e di breve durata (un po’ come un’esplosione) o altrimenti di energia a medio rilascio (malto destrine) con la caratteristica peculiare di creare picchi di glicemia variabile, in funzione dei diversi carboidrati utilizzati. Al contrario, i polisaccaridi forniscono energia a lungo termine, possono infatti fornire grandi quantità di energia senza per forza ingerire grandi quantità di alimenti. Il fruttosio invece è uno zucchero semplice che non da grandi secrezioni di Insulina, quindi può essere utilizzato per modulare una miscela di carboidrati per ottenere un rilascio molto basso della glicemia nel sangue.

INTEGRATORI ENERGETICI ED ALIMENTARI PER SPORTIVI – Carboidrati, come e perchè

L’assunzione di codesti carboidrati prima dell’esercizio fisico o a più riprese durante lo sforzo, in un’unica dose, può aumentare durante l’attività sportiva il loro consumo. E’ per questo motivo che si è potuto constatare un ritardo della comparsa della fatica e un incremento del tempo di esaurimento, quasi sicuramente per merito delle malto destrine che vengono utilizzate per effettuare un risparmio di glicogeno muscolare, quindi come fonte di energia presa dai nostri integratori energetici ed alimentari per sportivi. Gli studi sulle malto destrine e sui carboidrati, non si limitano al loro uso durante l’esercizio, ma hanno avuto una continuazione anche ad attività terminata, ossia un momento molto delicato per l’organismo che si potrebbe in alcuni casi trovare in “riserva”. Finita una competizione, infatti, le scorte di glicogeno possono ridursi rapidamente al massimo, quindi è necessario ripristinarle al più presto per essere pronti a riaffrontare l’attività sportiva già il giorno successivo. In questo ambito gli integratori energetici ed alimentari per sportivi con maltodestrine e glucosio hanno un ruolo importante se non essenziale nel ricostruire i cosidetti “magazzini” di glicogeno all’interno del muscolo, così come il fruttosio ha un compito essenziale nel riempire le dispense di glicogeno epatico.