Open Eye realizzazione siti web
info@open-eye.it

Disturbi del sonno

Se sei uno dei tanti con un problema di sonno sarà bene cominciare ad indagare sulle cause che potrebbero essere molteplici. Imparare a rintracciare il motivo per il quale il vostro sonno è disturbato potrebbe portare facilmente anche ad una soluzione.

Questi sono solo alcuni dei suggerimenti per un migliore sonno ogni notte.

1. Molte persone dormono poco
Se hai sinceramente bisogno di meno di 6 ore di sonno per notte, sei una rarità. Non è nulla di grave e può essere attribuito ai propri geni, che sono stimati all’1% nel mondo. Ma la maggior parte di noi ha bisogno 7-8 ore di sonno per rimanere sani.

2. Il “pisolino” rende solo più stanco
Solo 10 o 20 minuti è tutto ciò che serve per ottenere i benefici dei pisolini, come la vigilanza, il miglioramento delle prestazioni, e un migliore stato d'animo.

Ecco perché: durante il sonno, il tuo cervello produce diversi tipi di onde, che corrispondono a quanto è profondo il sonno. Dopo circa 20 minuti, il cervello addormentato si può spostare in quello che si chiama sonno a onde lente, che è la fase più profonda del sonno. Se si fa un sonnellino troppo a lungo, ci si può sentire stordito e disorientato al risveglio, invece di aggiornare perché lunghi pisolini sono più propensi a contenere sonno profondo a onde lente.

Fare sonnellini talvolta è proprio un rito quotidiano e talvolta non è facile addormentarsi suvito, così per assopirsi più veloce si può provare ad utilizzare qualcosa che si associa con il sonno (un cuscino preferito o una maschera lavanda oculare). Inoltre, dormire in una comoda sedia o un divano al posto del letto può aiutare ad evitare la tentazione di sonnecchiare troppo a lungo, in modo da non svegliarsi con postumi di una sbornia post-sonno.

 

3. Esercizio troppo vicino al letto ti tiene sveglio
Questo non è vero per tutti. In realtà, la ricerca mostra che anche un vigoroso esercizio prima di coricarsi non provoca problemi di sonno per molte persone (e in alcuni casi può essere utile).
Questa è una buona notizia, se i tuoi impegni ti danno un breve lasso di tempo dopo il lavoro in cui regalarsi qualche attimo di attività fisica. Anche le persone che hanno disturbi del sonno possono esercitare probabilmente circa un'ora prima di coricarsi senza problemi.


Se esercitate la notte e avete il sospetto che il vostro allenamento potrebbe influire sul vostro sonno, potrete cercare di tenere sotto controllo gli orari di sonno e i disturbi che avvertite in quei giorni per vedere se si dorme meglio o peggio. Tenere un diario del sonno per quei giorni (quando fai esercizio e quanto bene si dorme) può aiutare.


4. Il debito di sonno
E 'normale sentirsi un po' meno energico nel pomeriggio a causa dei ritmi naturali del vostro corpo.
Ma non da sentirsi la testa sul punto di caduta, mentre siete ad una riunione o siete nel bel mezzo di un gioco con vostro figlio.
In effetti, se vi sentite stanchi durante il giorno, può essere in esecuzione un significativo "debito di sonno", in questo modo il totale delle ore di sonno che hai perso, si recuperano la notte seguente.

Se avete bisogno di 8 ore di sonno ma ne fate solo 7, dopo una settimana avete perso l'equivalente di quasi un riposo notturno. Questo è il vostro debito di sonno.

Dopo aver perso solo l'equivalente di dormire una notte nel corso di una settimana, il vostro corpo reagirà come se avessi tirato a nottata intera: si potrebbero verificare così ondate di estrema stanchezza, prurito, bruciore agli occhi, cambiamenti d'umore, incapacità di concentrarsi e anche la fame. Così il tuo corpo cerca di trovare un modo di cogliere più energia possibile persa precedentemente. Il debito di sonno è talvolta legato a seri problemi di salute come ipertensione e diabete.

5. Dormire più tardi se si soffre di insonnia
Se si soffre di insonnia è bene andare a letto un'ora più tardi del solito (per farti più stanco). Se vi sentite in ansia per addormentarvi, alzatevi e lasciate la camera da letto.
Provate a leggere o a fare qualche altra attività di basso profilo. Due altri suggerimenti che possono aiutare a portarvi ad addormentarvi in modo naturale potrebbe essere un bagno caldo prima di coricarsi. Inoltre, l'esercizio fisico durante il giorno può essere una buona risorsa per stancarvi.

6. Saltare un po’ di sonno può far male
Questo è sufficiente per alterare la memoria, la capacità di pensare, e la vostra sicurezza sul lavoro e sulla strada. Quel che è peggio è che la privazione di sonno altera anche la capacità manuale e talvolta la capacità di giudizio.
Se si perdono parecchie ore di sonno in una notte, si consideri che il giorno seguente di dovrà riprendere il sonno perduto nel caso non si voglia alterare alcuna capacità. C’è da ricordare che l’esercizio aiuta a scattare e a svegliarsi, in parte perché l'aumento della temperatura corporea che accompagna sembra aumentare la vigilanza per un certo tempo. Se possibile sarebbe meglio riservare una parte della vostra ora di pranzo per un pisolino, ricordando sempre di non dormire troppo.

 

7. Basta recuperare il sonno durante il fine settimana
Se non avete l'insonnia, è teoricamente possibile riuscire a recuperare il sonno perso con qualche sonnecchiare in più nel fine settimana. Ma non è realistico.
Con le feste di compleanno per bambini, le pratiche sportive, e tutte quelle commissioni weekend inevitabile, è probabile che non si riesca realmente a recuperare sonno ed energie finendo per finire la settimana in rosso, con un debito di sonno sempre più grande.

8. Non importa quando si va a dormire
Non è così per tutti. Bisogna considerare che portare gli orari di sonno a cambiare improvvisamente non è certo un bene, bisogna dunque procedere per gradi, a piccoli passi o si rischia di portare ad una innaturale sregolatezza il sonno.
Se si desidera spostare indietro le ore di sonno, iniziare gradualmente: testa a dormire 15-30 minuti prima ogni pochi giorni, e assicurarsi che le luci in casa sono scarse per circa 2 ore prima di quel momento. Quindi impostare la sveglia per svegliarsi 7-8 ore più tardi.

9. Devi essere in cattive condizioni per prendere sonniferi
In realtà i sonniferi sono più utili se li prende prima che l’insonnia diventi cronica in modo che questi possano aiutare a correggere i vostri problemi di sonno fin dal principio.
Le pillole popolari di oggi popolari, a differenza di versioni precedenti, vi aiutano a trovare il sonno per poi portarvi ad addormentarvi in pochi minuti e restare addormentato, rompendo il ciclo di insonnia e ansia che si possono trasformare in alcune notti di insonnia in insonnia cronica.

Ma come tutti i medicinali, i sonniferi possono causare effetti indesiderati (vertigini, cefalea, agitazione), e non sono destinati a un impiego a lungo termine.