Elenco dei piani tariffari proposti dalla Tre per i cellulari (solo ricaricabili)
Open Eye realizzazione siti web- info@open-eye.it

Piani Tariffari Tre


In questa serie di articoli stiamo analizzando i piani tariffari proposti dalle principali case di telefonia mobile. Procedendo per ordine di fondazione e i comparsa sul mercato, abbiamo guardato i piani tariffari proposti da Vodafone, TIM e Wind, analizzando per ciascuna delle tre case quali siano i vantaggi e gli svantaggi delle singole proposte.

In questo articolo andremo a fare la stessa cosa per la Tre; all’inizio della propria (recente) storia, Tre si era distinta per essere la compagnia telefonica “VIP”, in quanto era la prima (e l’unica, all’epoca) a proporre le video chiamate con i relativi “videofonini” (così come venivano chiamati all’epoca). Gli anni sono passati senza che questo servizio prendesse particolare piede, vuoi per i costi vuoi per l’effettiva poca praticità (quantomeno al momento attuale), e piano piano anche i piani tariffari della Tre hanno dovuto allinearsi a quella delle concorrenti: come vedremo, infatti, i piani tariffari sono sostanzialmente simili a quelli delle altre compagnie, anche se la diffusione sul mercato della compagnia non è egualmente alla pari.

Per non snaturare la propria scommessa sulle videochiamate, (quasi) tutti i piani tariffari della Tre equiparano nelle proprie offerte le tariffe delle telefonate “verso tutti” alle videochiamate verso altri clienti Tre, nella speranza che questa nuova tecnologia prenda sempre più piede.

Andiamo ad analizzare quindi quali sono i piani tariffari della Tre, al solito per le sole ricaricabili.

Piani Tariffari Tre: 3 Power 10

Di tutti i piani tariffari della Tre, questa è l’unica che non equipara chiamate e videochiamate, in cambio di costi leggermente più contenuti sul traffico voce. Come il nome stesso suggerisce, per questo piano tariffario i costi sono livellati tutti a 10 centesimi al minuto, intesi sia come costi di traffico voce, sia come costi di invio SMS. Oltre al costo contenuto del traffico voce, va considerato che questo piano tariffario prevede una tariffazione al secondo e senza scatto alla risposta, quindi se facciamo una telefonata di trenta secondi, pagheremo 5 centesimi.
Per quanto riguarda le videochiamate (motivo per il quale si presume qualcuno scelga un piano tariffario della Tre) il costo è di 18 centesimi al minuto per videochiamante verso altri clienti Tre senza scatto alla risposta, mentre è di 99 centesimi al minuto più uno scatto alla risposta di 15 centesimi; gli MMS costano 55 centesimi l’uno, indipendentemente dalla loro dimensione e dall’operatore del destinatario.

Questo piano tariffario è rivolto soprattutto a coloro che non hanno scelto Tre per le videochiamate e preferiscono quindi un uso del telefono cellulare più “tradizionale”, quindi telefonate e SMS.

Piani Tariffari Tre: 3 Autoricarica

Come è giusto che sia, le case telefoniche vogliono che i propri piani tariffari siano di facile memorizzazione e di altrettanto facile deduzione di costi e principali caratteristiche: ovviamente questo piano tariffario ha la caratteristica di essere “autoricaricabile”, cioè viene accreditato un TOT al possessore della ricaricabile per ogni minuto di conversazione “completato”.
I costi associati al piano tariffario, sono pari a 15 centesimi per ogni minuto di chiamate verso tutti gli operatori e videochiamate verso altri abbonati Tre, e per ogni sms inviato, sempre senza alcuna distinzione di operatore; gli MMS costano 55 centesimi, anche questi senza nessuna distinzione tra gli operatori del destinatario. L’autoricarica è l’aspetto interessante di questo piano tariffario: 6 centesimi per ogni minuto di conversazione (audio o voce) completato, e 3 centesimi per ogni SMS o MMS ricevuto.
L’unica cosa cui bisogna prestare attenzione in questo piano tariffario è che la condizione necessaria per ricevere l’accredito della ricarica è di aver raggiunto una soglia di almeno 3 euro, o si perderà diritto all’accredito per quel mese.
I costi delle videochiamate verso operatori diversi dalla Tre sono di 99 centesimi al minuto e con uno scatto alla risposta di 16 centesimi.

Risulta abbastanza immediato chi siano i destinatari di questo piano tariffario: tutti coloro che ricevono un discreto flusso di messaggi (3/4 messaggi al giorno di media) o ricevono telefonate più lunghe di un minuto (un paio al giorno) in maniera da essere sicuri di avere la propria ricarica.



Compagnie telefoniche tariffe della tre logo

Piani Tariffari Tre: 3 Senza Scatto

Questo piano tariffario è una soluzione che ricorda il primo di cui abbiamo parlato in questo articolo, con la differenza che include anche le videochiamate a fronte di una tariffazione al secondo leggermente più alta.
La proposta di questo piano tariffario è di 18 centesimi al minuto per tutte le chiamate voce indipendentemente dall’operatore e per le videochiamate verso altri numeri Tre e con una tariffazione al secondo; gli SMS hanno un costo di 15 centesimi verso qualsiasi operatore, una via di mezzo tra i 10 centesimi del primo piano che livellava tutti i costi, ed i 18 delle chiamate e videochiamate di questo piano piano. Le videochiamate verso gli altri operatori sono sempre a 99 centesimi al minuto con 15 centesimi di scatto alla risposta, mentre gli MMS sono a 55 centesimi ciascuno.

Diversamente dal primo piano tariffario, questo può essere vantaggioso per chi faccia un uso frequente delle videochiamate, anche se brevi; appare evidente il tentativo di Tre di portare comunque avanti la propria filosofia delle videochiamate, nonostante il mercato abbia detto che per il momento ci siano pochi spiragli per questa tecnologia, nonostante i costi sempre più contenuti.

Piani Tariffari Tre: No Distance

Diversamente dalle altre compagnie, la Tre non ha un vero e proprio piano tariffario per l’estero, ma più un’offerta da affiancare ad uno dei piani tariffari sopra esposti e valida per le chiamate fatte dall’Italia all’estero.
La selezione dei Paesi tra i quali scegliere è decisamente ampia, anche se non tutti quanti sono tariffati alla stessa maniera; la cosa che accomuna tutti i Paesi, però, è che tutte le tariffe sono conteggiate al secondo e prevedono uno scatto alla risposta di 16 centesimi.
L’offerta e’ ad abbonamento di un euro al mese che viene scalato dal traffico telefonico residuo allo scadere del trentesimo giorno (nel caso in cui non si disponga di un euro sul traffico residuo, l’offerta viene disabilitata fino alla successiva ricarica); la lista dei Paesi per i quali è attivabile questa offerta da associare al proprio piano tariffario è in continua espansione, ed è consultabile direttamente sul sito della Tre.

Ovviamente, questa offerta è consigliata a tutti coloro che effettuano frequenti telefonate all’estero privilegiando un singolo Paese.